Apus apus   Società Tedesca per la Protezione di
  Rondoni (ONLUS)
newsIl rondoneUccelli trovatelliVeterinarioClinica per i rondoniDer VereinHelfen & SpendenVerschiedenes
 deutsch english español français polski Clinica per i rondoni  →  Generalitá
 

Generalità

Gli inizi come "Clinica mobile per aiutare gli uccelli"

L'attuale clinica iniziò nel 1994 come una “clinica mobile" avendo però il sogno di poter fondare una clinica vera e propria sotto la direzione veterinaria. Avevamo come esempio ed obiettivo la clinica per i falchi che si trova negli Emirati Arabi(Abu Dhabi Falcon Hospital).All'epoca venivamo derisi, oggi invece ce l'abbiamo fatta.

 

La fondatrice della clinica per i rondoni, Christiane Haupt, fece uno stage nell'estate del 1990 e 1991 nella clinica riconosciuta per la cura degli animali selvatici diretta da Ingeborg Polaschek vicino a Gelnhausen/Hessen dove apprese tutte le tecniche per la cura di diverse razze di uccelli selvatici. Quando nel 1992, per motivi di salute, la sig.ra Polaschek dovette chiudere, Christiane Haupt capì quale strada doveva percorrere: abbandonò il suo lavoro di grafica per intraprendere gli studi di veterinaria con un unico obiettivo: specializzarsi nella cura degli uccelli e soprattutto quelli selvatici.

Già durante il primo anno di studi, Christiane Haupt si dava molto da fare per curare i pennuti facendo la pendolare tra Francoforte e Giessen. Questi erano gli inizi della “clinica mobile". Durante le lezioni trovava comunque il tempo per dar da mangiare a cinciallegre, passeri, merli, storni e rondoni. Quando divennero troppi per poterseli portare dietro, allora l'ufficio del professore di anatomia divenne l'asilo per i poveri orfanelli.

Christiane Haupt si specializzò sempre più nella cura dei rondoni. Alcuni erano giovani esemplari feriti, indifesi e affamati. Poi arrivò un vecchio rondone ferito. Uno sguardo negli occhi scuri e disperati dell'animale bastò per far scoccare la scintilla. Aiutarlo - ma come? Tuttavia la voce che qui c'era qualcuno che si prendeva cura di loro si sparse veloce e quindi arrivarono da tutte le parti sempre più rondoni bisognosi di cure. La stesura della tesi di laurea avveniva nei momenti liberi - dar da mangiare, telefonare, curare le ferite, imboccare, fare i raggi, procurare il cibo... la dott.ssa portò con sé tutti i 32 rondoni che aveva in cura quando si sottopose all'esame di stato - avevano bisogno di essere nutriti regolarmente.

 



Il reparto di cura per i rondoni

Nel 1998, subito dopo la tesi di laurea, il numero dei rondoni aumentò notevolmente, e non si potevano più trasportare. L'estate del 1998 fu la prima stagione in cui il reparto per la cura dei rondoni ebbe un indirizzo fisso. Era l'appartamento privato di Christiane Haupt, un piccolo appartamento di 35 m quadrati in un seminterrato. Per i prossimi 4 anni i rondoni occuparono ogni centimetro libero dell'appartamento. Anno dopo anno aumentò sempre più il numero dei pazienti transitato per il reparto per i rondoni di Francoforte sul Meno: nel 1994 erano 13, nel 1995 51, nel 1996 56 e dai 101 del 1997 arrivarono a 163 nel 1998. Ma nel 1998 il numero salì a 234 che era al limite della capacità umana. Cosa si doveva fare? Mollare tutto? Impensabile! Si doveva andare avanti!

 

Società tedesca per la cura dei rondoni. Fondazione di una associazione
Incominciarono piano piano ad arrivare degli aiuti che spesso venivano reclutati dalla dr.ssa Haupt nella rinomata clinica veterinaria del dr. Volker Hach dove lavorava parallelamente alla sua attività con i rondoni. Il reparto per la cura dei rondoni era ogni giorno sull'orlo della catastrofe personale e finanziaria. Ogni volta avveniva qualcosa che salvava la situazione all'ultimo secondo e soprattutto la fondazione della “Società tedesca per la cura dei rondoni" facilitò l'apertura della clinica. Infatti nel 2002 non fu più possibile proseguire il lavoro sui rondoni nel piccolo appartamento della dr.ssa Haupt e così cominciò la ricerca frenetica di un nuovo alloggio e dei finanziamenti.

Riconoscimento statale della casa di accoglienza e cura dei rondoni

Tutti i nostri sforzi non davano frutto. Ma ancora una volta arriva il salvataggio all'ultimo minuto: il mio affittuario mi offrò un appartamento di 65 m quadrati a Francoforte-Griesheim per un prezzo accettabile. I restauri furono fatti a tempo di record dall'aiuto onorario della casa della casa di accoglienza dei rondoni e così il 2003 ci vide in un luogo più accogliente. Contemporaneamente ci venne dato il riconoscimento sia a livello regionale che internazionale e che nel 2005 divenne statale. C'è una stanza per gli uccelli, una stanza per l'allenamento, un ufficio che funge anche da sala operatoria, una cucina, bagno, cantina e un terreno agricolo intorno. Già nel 2004-2005 si rende evidente che anche questa sistemazione è troppo piccola per tutti i pazienti e gli aiutanti che abbiamo. Sarebbe urgente trovare un nuovo posto di 100-120 m quadrati per poter realizzare una vera e propria clinica per i rondoni, ma purtroppo i finanziamenti che l'associazione riceve non sono sufficienti per questo passo.

 

Il futuro: La clinica per i rondoni di Francoforte

In questo periodo nella clinica di Francoforte sono stati curati più di 5000 rondoni e anche altri volatili. Da molto tempo ci arrivano uccelli anche da altre regioni della Germania e da un paio d'anni anche da altri Paesi e per questo abbiamo cominciato una cooperazione con le associazioni di protezione degli animali e degli uccelli più in specifico internazionali. Nonostante la clinica sia troppo piccola per accogliere tutti gli uccelli che ci vengono segnalati e le croniche difficoltà finanziarie in cui versiamo, il numero dei pazienti aumenta di anno in anno. Il 2009 è cominciato in febbraio con l'accoglimento di 21 rondoni giovani in condizioni molto gravi e così, come sempre, abbiamo mobilitato tutte le forze della Società Tedesca per i Rondoni per poter aiutare il maggior numero di rondoni possibile.

 

Buchenstraße 9
D-65933 Frankfurt

Tel.:+49(69)35 35 15 04
Accettiamo solo rondoni!
 
inizio  ·  Impressum  ·  Come raggiungerci  ·  indice ·  deutsch english español français polski